Gruppo di lavoro per i senzatetto

Riunione a Roma

 

Mercoledì 4 ottobre si è tenuta a Roma presso la Curia Generalizia dell’Ordine la riunione annuale del Gruppo europeo di lavoro per le persone senza fissa dimora, entità costituita su iniziativa della Commissione Europa dell’Ordine Ospedaliero per il triennio 2016-2018 quale follow-up del progetto Grundtvig sulle “nuove povertà”, finanziato dall’Unione Europea negli anni 2013-2015. 

Gli obiettivi del gruppo di lavoro sono quelli di facilitare il coordinamento, la condivisione di programmi e la diffusione delle informazioni sulle attività dei 25 centri dell’Ordine in Europa che assistono le persone a rischio di esclusione sociale, emarginazione e mancanza di dimora.

I lavori della riunione sono stati coordinati dal Dr Carlo Galasso – membro della Commissione Europa dell’Ordine Ospedaliero – con la partecipazione di una rappresentanza dei direttori e responsabili di centri di accoglienza: Serafino Nizza (presidente Asilo Notturno Pampuri di Brescia), Miguel Neves (Olallo House, Londra), Matúš Ferenčík (Casa San Giovanni di Dio, Bratislava), Laura Guijarro (Servizi Sociali SJD, Barcellona) e Georges Kammerlocher (Asilo Notturno SJD, Marsiglia).

Sono state presentate le iniziative più recenti promosse nelle strutture di accoglienza nell’ultimo anno: un progetto di ricerca sui programmi di sostegno ai lavoratori precari (centri dell’Ordine a Barcellona, Valencia e Murcia), l’ambulatorio di assistenza sanitaria realizzato all’interno dell’Asilo Notturno di Marsiglia, la costruzione di strutture abitative temporanee e “low cost” a Bratislava con la collaborazione di un gruppo di architetti locali, l’accoglienza presso la Casa Olallo di Londra delle persone extra-comunitarie vittime della tratta di esseri umani ed i progetti di integrazione a Brescia degli ospiti rifugiati e richiedenti asilo.

I membri del gruppo hanno evidenziato l’importanza di creare delle piattaforme di comunicazione (ad esempio un blog, pagina Facebook o sito web) in cui pubblicare e condividere le iniziative realizzate nelle strutture europee dell’Ordine per le persone senzatetto, così come facilitare le visite bilaterali ed i contatti tra operatori delle case di accoglienza. Nel 2018 i membri del gruppo si ritroveranno per selezionare ed attivare il miglior strumento comunicativo e discutere su una potenziale strategia comune delle strutture di accoglienza dell’Ordine in Europa. 

Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Spaziatore
 
 
Spaziatore
 
 
Spaziatore
 
 
Spaziatore

 

Salva questo testoSegnala ad un amicoStampaTorna alla pagina precedenteTorna alla home page