Bioetica

1.      DENOMINAZIONE E IDENTITÀ DELLA COMMISSIONE


1.1  Introduzione

L’etica è una disciplina che, nei suoi distinti aspetti sta diventando sempre più importante nel mondo di oggi. In tutti i campi della società si richiede con insistenza di dare spazio all’etica, sia nell’ambito dell’assistenza sociale e sanitaria sia in quelli dell’economia, della politica, dell’ecologia, della ricerca e dell’insegnamento. La richiedono i Governi, le Organizzazioni internazionali, gli Istituti professionali, le Università e le Confessioni religiose, in modo particolare la Chiesa cattolica.

 

Tutto ciò è la conseguenza degli importanti progressi compiuti in campo tecnico, scientifico, sociale e politico, e delle nuove possibilità di sviluppo che si aprono al mondo di oggi. Progressi che sono molto importanti, in quanto apportano benefici alla vita umana, ma che pongono altresì rilevanti dilemmi di carattere morale per i singoli e per la società in generale, dato che talvolta ledono la dignità delle persone, disumanizzano la vita e i rapporti tra gli esseri umani, incoraggiano le disuguaglianze e non rispettano l’ecosistema.

 

1.2  La Bioetica nell’Ordine

Nel nostro tempo assume particolare importanza la Bioetica il cui compito è quello di studiare, con approccio interdisciplinare, l’etica della vita.

 

L’Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Dio si sente particolarmente sensibilizzato e impegnato nel campo della Bioetica, per ponderare e affrontare adeguatamente i dilemmi etici che emergono nelle sue Opere apostoliche, sia nel campo dell’assistenza sociale e sanitaria, sia in quello della gestione e della ricerca sociale e biomedica. Nell’Ordine da diversi anni si stanno costituendo dei Comitati di Bioetica, alcuni dei quali annoverano già una ragguardevole esperienza. Nell’anno 2000 l’Ordine ha pubblicato il documento Carta d’Identità, in cui vengono indicati i principi e le linee d’azione fondamentali della nostra Istituzione nel campo della Bioetica.

 

1.3  La Commissione Generale di Bioetica (CGB)

Al LXVI Capitolo Generale, celebrato nell’ottobre 2006 a Roma, l’Ordine Ospedaliero ha ritenuto necessario continuare a incoraggiare con maggiore impegno l’attenzione alla Bioetica in tutte le sue Opere, consapevole della sua importanza e della necessità di formare Confratelli e Collaboratori in questa materia, per poter rispondere correttamente agli interrogativi etici che ci si presentano e che sono sempre più numerosi e sempre più complessi. Per questo l’Ordine ha approvato l’Istituzione di una Commissione Generale di Bioetica (CGB) per promuovere la sensibilità etica dei nostri Confratelli e Collaboratori, specialmente attraverso la formazione, oltre a favorire la creazione dei Comitati di Bioetica e a impegnarsi attivamente per consigliare e coordinare a livello generale tutte le questioni che riguardano la bioetica.

In concreto, l’incarico assegnato dal Capitolo, che costituisce la missione e l’obiettivo fondamentale della CGB, è il seguente:

 

Costituire, a livello di Curia Generalizia, un organo di collegamento, di consulenza o un osservatorio, per riflettere sulle questioni di bioetica a livello di tutto l’Ordine. Questo organismo potrà consigliare le Province e raccogliere tutto quanto si vive nell’Ordine a livello di etica e/o di bioetica, e condividere le informazioni con il maggior numero possibile di persone, in special modo con quanti non possono contare su questo tipo di Comitati e devono affrontare problemi simili”.(Dichiarazioni del LXVI Capitolo Generale, Bioetica, 2)

 

L’ultimo Capitolo Generale, celebrato a Fatima nel 2012,  ha rafforzato tale scelta decidendo di:

 

Consolidare le Commissioni Generali e Provinciali di Etica e Bioetica affinché garantiscano la formazione e decisioni adeguate su questi temi in tutto l’Ordine (Dichiarazioni del LXVII Capitolo Generale, Linee d’azione e priorità del LXVII Capitolo Generale,  Missione, III)

           

            Il Magistero della Chiesa Cattolica, i principi e le linee fondamentali della Carta d’Identità dell’Ordine, la realtà concreta in cui vivono le persone e il dialogo etico interdisciplinare (telogico-morale, scienze della salute e del comportamento, legislazione e diritto, utenti, ecc.) dovranno costituire il quadro fondamentale per lo sviluppo e l’attuazione della CGB in particolare, e della Bioetica nella vita dell’Ordine in generale.

 

 

2.      ObiettivO GeneralE

             La missione della CGB è fondamentalmente quella di consigliare e orientare nelle questioni riguardanti la Bioetica, di promuovere e coordinare i Comitati di Bioetica, incoraggiare la formazione e la sensibilità etica nei nostri Centri assistenziali e proporre linee d’azione, soprattutto nelle situazioni di maggiore conflitto che potrebbero emergere nell’Ordine.

 

 

3.      Obiettivi SPECIFICI

- Promuovere la creazione di Comitati di Bioetica nell’Ordine, a livello Provinciale o di Opere Apostoliche.

 

- Promuovere la formazione in campo etico e bioetico di Confratelli e Collaboratori in tutto l’Ordine.

 

- Incoraggiare la riflessione e lo studio di temi etici in campo assistenziale, in quelli della gestione e della ricerca come sviluppo e ampliamento della Carta d’Identità, che servano da orientamento e guida per tutto l’Ordine.

 

- Conoscere il funzionamento dei Comitati di Bioetica esistenti nell’Ordine, così come le riflessioni, i protocolli e le linee d’azione fondamentali, al fine di stabilire con essi un corretto coordinamento e promuovere lo scambio di informazioni tra le Province e i Centri dell’Ordine.

 

- Fornire informazioni e dare consulenza su questioni di Bioetica al Governo Generale dell’Ordine.

 

- Dare consulenza e orientare le Province e i Centri in materia di Bioetica, specialmente in situazioni e dilemmi etici conflittuali.

 

- Favorire l’accessibilità delle Province alla CGB, attraverso il Responsabile della Commissione e i Consiglieri Generali e Delegati responsabili per le Regioni dell’Ordine. A tal fine ai componenti della CGB viene affidata la responsabilità di seguire una o più Regioni dell’Ordine affiancando il Responsabile che assumerà il ruolo di supervisore di tale attività.

 

- Stabilire spazi di relazione con le Fondazioni, gli Istituti, le Unità e i Centri di Ricerca biomedica dell’Ordine, specialmente con i suoi Comitati Etici, per conoscere, coordinare e valutare i criteri etici di attuazione.

 

- Promuovere e partecipare ai congressi e agli incontri di Bioetica che vengono organizzati nell’Ordine, apportando la visione e la valutazione che realizza sulle diverse tematiche che vengono trattate.

 

- Favorire nell’Ordine lo scambio di informazioni sui temi di carattere bioetico.

 

- Mantenere e potenziare i rapporti con l’Unione Europea attraverso l’Ufficio di Bruxelles e valutare l’opportunità di accesso ad altri Organismi internazionali.

 

 

4.      METODO

            Il metodo di lavoro parte dal dibattito e dal dialogo interdisciplinare, cercando di giungere se possibile al consenso unanime nelle deliberazioni, sempre coerentemente con i principi e i valori fondamentali dell’Ordine. Se non si raggiunge un parere unanime ne viene espresso uno di maggioranza e viene verbalizzato il pensiero della minoranza.

 

La CGB ha una Segreteria Permanente presso la Curia Generalizia. Questa è:

-          diretta dal Responsabile e coordinata dal Segretario della Commissione,

-          riceve e archivia tutta la documentazione inviata dalle Province,

-          supporta il Responsabile nel suo compito di elaborare l’ordine del giorno delle riunioni e invia la  convocazione con almeno 70 giorni di anticipo,

-          supporta il Segretario nella redazione degli atti delle riunioni e dei documenti di risposta ai quesiti che verranno posti alla Commissione,

-          ha il compito di facilitare i contatti tra i componenti supportandoli in modo particolare nel loro ruolo di riferimento per le Regioni dell’Ordine.

 

Se ritenuto opportuno e necessario, possono essere convocate riunioni straordinarie, data la possibile esistenza di consultazioni su tematiche e questioni che potrebbero emergere. Per questo e in vece di tutta la Commissione Permanente, il Responsabile della Commissione può convocare alcuni componenti della CGB, generalmente scegliendo tra le persone più vicine a Roma.

 

Nella situazione prevista nel punto precedente e in ogni caso fosse necessario per affrontare aspetti e temi che riguardano il lavoro della Commissione, la Segreteria Permanente si metterà in contatto con i componenti della stessa attraverso la posta elettronica, al fine di raccogliere le opinioni e le valutazioni di tutti.

 

La Commissione, attraverso la Segreteria, informa sui Congressi e sugli Incontri relativi alla Bioetica che vengono organizzati nell’Ordine come sugli altri che si tengono fuori dalla nostra Istituzione. Si farà in modo che uno o più componenti della CGB vi partecipino.

 

È prevista la creazione di una banca dati riguardanti l’etica e la bioetica, al fine di conoscere la realtà dell’Ordine in questo campo e poter condividere riflessioni, protocolli, guide di attuazione, decisioni su casi concreti, ecc. Compito della Commissione è continuare nella costruzione di un Glossario per rendere più semplice l’approccio ai temi della Bioetica.

 

5.      COMPOSIZIONE

            I componenti della CGB sono nominati dal Priore Generale che designa anche il Responsabile.

 

            I componenti devono avere esperienza in ambito bioetico e conoscenza dell’Ordine Ospedaliero.

 

            La CGB dura in carica per il periodo del sessennio. Per il periodo 2012-2018 i componenti designati sono:


Fra José Maria BERMEJO (Presidente)

Fra Benigno RAMOS

Dr Salvino LEONE

Fra Pablo LOPEZ

Dr.ssa Maria Teresa IANNONE

Fra Patrick NJUNGFIYINI

Dr.ssa Corinna PORTERI

Suor Margarita BOFARULL

Dr.ssa Silvia OGER

Fra André SENE (Segretario)


Eventualmente, e per tematiche specifiche, si potranno invitare alle riunioni della CGB altre persone esperte in materia.

 

 

6.      LOGISTICA PER GLI iNCONTRI

E’ compito del Segretario Generale coordinare l’attività della Commissione Generale di Bioetica dal punto di vista organizzativo per garantire la disponibilità delle aule per le riunioni, degli spazi per gli eventi, del servizio di traduzione e di ogni altro aspetto logistico legato alle attività della Commissione.

 

 

7.      CONVOCAZIONE E PERIODICITà DEGLI INCONTRI

            Il Responsabile della Commissione ha il compito di convocare le riunioni e di elaborare l’ordine del giorno.

 

La CGB si riunisce ordinariamente due volte l’anno, normalmente presso la sede della Curia Generalizia, a Roma.

 

            Le riunioni devono essere convocate con almeno 70 giorni di anticipo.

 

 

8.      VERBALI

            Il Segretario ha la responsabilità di redigere il verbale di ogni riunione e farlo avere, in anticipo rispetto alla riunione successiva, ai componenti della Commissione. È cura della Segreteria Permanente archiviare i verbali.

 

 

9.      organizzazione congressi

            La CGB si impegna ad organizzare un congresso nell’ultimo trimestre del 2017.

 

 

10.   Elaborazione dei documenti

            La CGB elabora documenti sulla base delle esigenze che emergono. Il suo primo impegno prevede di affrontare le problematiche etiche in ambito psichiatrico e una riflessione approfondita sui valori dell’Ordine. Un’attenzione particolare sarà data all’etica dell’organizzazione.

 

 

11.    Informazioni/comunicazioni

            La pagina web dell’Ordine ha una sezione dedicata alla CGB in cui vengono date tutte le informazioni relative al lavoro della Commissione.

 

 

Il presente Regolamento viene adottato dalla CGB dopo l’approvazione del Consiglio Generale dell’Ordine.



Apri L’etica in San Giovanni di Dio
Spaziatore
Apri Obiezione di Coscienza
Spaziatore
Apri Commissione Generale di Bioetica
Spaziatore
Apri Protocollo su “L’ospitalità basata sulla responsabilità” (abusi)
Spaziatore
Apri Documenti e Riflessioni su Temi Etici Nell’Ordine
Spaziatore
Apri Regolamenti dei Comitati di Etica dell’Ordine
Spaziatore
Apri Protocolli di Etica dell’Ordine
Spaziatore
Apri Quadro di Riferimento per la Formazione in Bioetica
Spaziatore
Apri Mappa della Bioetica nell’Ordine
Spaziatore
 

Torna alla pagina precedenteTorna alla home page