Celebrazione dell’Anno Giubilare di San Riccardo Pampuri

Chiusura Visita Canonica Provinciale Provincia Lombardo-Veneta

   

Domenica 16 febbraio ha avuto luogo a Trivolzio (Pavia), lachiusura della Visita Canonica Provinciale della Provincia Lombardo-Veneta. Quest’ultima,in tale occasione, ha celebrato l’Anno Giubilare di San Riccardo Pampuri, cheera stato aperto dal Vescovo di Pavia il 1 maggio 2019 per concludersi  lo stesso giorno del 2020.

Il momento principale è stata la celebrazione dell’Eucaristianella Parrocchia di Trivolzio, dove riposano i resti del nostro Santo. La S.Messa è stata presieduta dal Superiore Generale, Fra Jesús Etayo, econcelebrata dal Superiore Provinciale, Fra Massimo Villa, e da un buon numerodi sacerdoti della Provincia e della Parrocchia. Hanno assistito molti Confratellie Collaboratori della Provincia, così come molte altre persone, fedeli dellaParrocchia e pellegrini.

Nella sua omelia, il Superiore Generale ha ringraziato tutti ipresenti, in modo speciale quanti fanno parte della Famiglia di San Giovanni diDio della Provincia Lombardo-Veneta, oltre al Sindaco e al Parroco per la loroaccoglienza e per l’ospitalità.

Ha ricordato che un anno giubilare è unanno di grazia e di misericordia, che la Chiesa concede a un gruppo di credentidi una diocesi, di un Istituto religioso o di una chiesa particolare, per unadata ben specifica. In questo caso la petizione è stata avanzata dal Vescovo diPavia, S.E. Mons. Corrado Sanguineti, con il parroco di Trivolzio, alla qualesi unisce il nostro Ordine, e più concretamente la Provincia Lombardo-Veneta. LaPenitenzieriaApostolicaaveva risposto alla petizione con il Decreto datato 27 ottobre2018, con il quale concedeva l’Indulgenza Plenaria dal 1 maggio 2019allo stesso giorno del 2020, a tutti i fedeli che avrebbero partecipato allecelebrazioni giubilari, o sostato davanti alle spoglie del Santo, a condizionedi confessarsi, di comunicarsi e di pregare per le intenzioni del Papa.

Per l’Ordine Ospedalierodi San Giovanni di Dio, l’Anno Giubilare costituisce un momento di grazia perconoscere meglio il nostro Confratello Santo, un magnifico esempio diospitalità, semplicità e coerenza; è un modello che ci sorprende per la suagioventù, per l’attività e per il modo di tramutare le cose piccole in grandi,perché sono fatte con amore.

Il Superiore Generale ha continuando dicendo che San RiccardoPampuri può essere definito santo dell’ospitalità. Fu soprattutto unospedaliero nel senso evangelico. Visse sempre l’esperienza dell’amore e dellamisericordia di Dio, alla quale sicuramente fu educato. Per questo riuscì acomprendere e a proiettare la sua vita in ogni momento al servizio di Dio e delsuo Regno, attraverso una dedizione semplice e umile ma assoluta, ai malati e aquanti erano nel bisogno. Seppe vivere la strada verso la santità con grandeumiltà e con semplicità, in ogni momento della sua breve esistenza terrena,offrendoci un modello di santità nella quotidianità della nostra vita. Lo fecequando era un giovane studente, continuò a farlo come medico a Morimondo e loportò alla massima espressione come Fatebenefratello, là dove i superiori loinviarono. Il suo cuore irradiava ospitalità, e per la sua conoscenza dellamedicina e per la sua bontà, gli si accostavano sempre più persone.

Al termine della SantaMessa, Fra Massimo Villa ha ringraziato Fra Jesus Etayo, Fra Pascal Ahodegnon, ConsigliereGenerale, e Fra Dario Vermi, Superiore della Curia Generalizia, per la loropresenza e partecipazione in questa giornata così importante. Ha poi volutoringraziare in modo particolare San Riccardo Pampuri per il suo aiuto durantela Visita Canonica appena conclusa, affidando alla sua protezione la vita e ilfuturo della Provincia.

Dopo la recita dellapreghiera a San Riccardo Pampuri per questo Anno Giubilare, i fedeli hannoofferto la loro venerazione al Santo, i cui resti mortali riposano in unacappella della Parrocchia.

Gli atti celebrativi sisono conclusi con un pranzo fraterno cui hanno partecipato i Confratelli, leSuore e i Collaboratori giunti a Trivolzio da tutte le Comunità e i Centridella Provincia, presso la Residenza per Anziani “San Riccardo Pampuri” diTrivolzio, che appartiene alla Provincia.



 

Copyright © 2020 Fatebenefratelli