San Benedetto Menni, sac.

 

San BENEDETTO MENNI, sac.

 

(al secolo: Angelo Ercole)

Superiore Generale dell’Ordine.

Fondatore delle “Suore Ospedaliere del Sacro Cuore di Gesù”.

Nato nel 1841 a Milano.

Morto a Dinan (Francia) nel 1914.

La sua vocazione ospedaliera nacque alla stazione ferroviaria di Milano quando, come volontario, nel 1859 vede i Fatebenefratelli accogliere i numerosi feriti che giungevano dalla battaglia di Magenta. Chiese di entrare nell’Ordine assumendo il nome di Fra Benedetto. L’anno dopo aver professato i voti solenni venne chiamato a Roma dal Superiore Generale, P. Giovanni Maria  Alfieri come suo segretario, dove completò i suoi studi di teologia al “Collegio Romano”, oggi “Pontificia Università Gregoriana”. Fu ordinato sacerdote il 14 ottobre 1866 a Roma e celebrò la sua prima Messa nella chiesa di san Giovanni Calibita dell’Isola Tiberina.

Nel 1867, a soli 25 anni, il superiore Generale, venuto a conoscenza delle doti e delle capacità del giovane religioso, lo inviò in Spagna per ridare vita all’Ordine e dove, con molte peripezie e pericoli, sacrifici e difficoltà, anche da parte delle autorità apostoliche, in un clima anticlericale che regnava in tutta la Spagna, non favorevole ad assecondare i suoi progetti, fonderà molte opere in diverse città a favore dei malati mentali, di bambini invalidi e scrofolosi.  Egli restaurò, oltre alle Provincie religiose  spagnole, anche quelle del Portogallo e del Messico, fondando ben 22 ospedali per quelle categorie più trascurate di malati e sofferenti, reclutando contemporaneamente nuove vocazioni al nostro Ordine.

Nel 1881 fondò le “Suore Ospedaliere del Sacro Cuore di Gesù” per l’assistenza alle malate di mente. Eretta canonicamente la Congregazione, venne eletta all’unanimità madre Maria Josefa Recio (1846-1883) Superiora Generale, la quale morirà in seguito ad un atto di violenza e pestaggio da parte di una malata di mente in seguito ad una crisi aggressiva. L’anno 2012 Papa Benedetto XVI ha dichiarato Venerabile la Madre Maria Josefa.

P. Menni ricevette l’incarico di Visitatore apostolico dell’Ordine e poi,  nel Capitolo Generale del 21 aprile 1911 il santo Padre Pio X lo nominò Superiore Generale dell’Ordine. Si dimise da tale incarico l’anno dopo a causa intrighi orditi da alcuni confratelli contro di lui. Calunniato ingiustamente, costretto a dividere le due famiglie religiose ospedaliere, P. Menni, ormai cagionevole di salute, fu allontanato dalla casa delle Suore Ospedaliere ed inviato a Dinan (Francia) dove, impossibilitato di muoversi e di nutrirsi da solo, dopo una lunga agonia terminò la sua vita terrena per passare a quella celeste così degnamente meritata.   

Il suo corpo riposa a Ciempozuelos, in un’urna nella cappella delle suore da lui fondate. 

Beatificato dal santo Padre Giovanni Paolo II il 23.06.1985.

Canonizzato dal santo Padre Giovanni Polo II il 21.11.1999.

La sua festa liturgica si celebra il 24 aprile.   

 

Torna alla pagina precedenteTorna alla home page