Servo di Dio Fra Fortunato Thanhäuser

 

Servo di Dio

Fra FORTUNATO THANHÄUSER

 

(al secolo: Bernardo)

Fondatore della congregazione delle “Suore della Carità di San Giovanni di Dio”.

Introdusse l’Ordine in India.

Nato a Berlino il 27 febbraio 1918.

Morto il 21.11. 2005 a Kattappana (India).

Maggiore di tre fratelli, fra Fortunato trascorse l’infanzia e l’adolescenza a Volpersdorf (oggi Wolibórz), un piccolo paese della Silesia. Nel 1935 entrò, a Breslau (oggi Wroclaw), nell’Ordine dei Fatebenefratelli e venne ammesso al Noviziato il 20 settembre dello stesso anno. Emessa la Professione semplice il 21 novembre 1936, dopo aver atteso dieci anni, poté emettere anche quella solenne soltanto nel 1946 a causa dell’ostracismo delle autorità naziste e della seconda guerra mondiale.

Si qualificò, prima come infermiere e poi come assistente tecnico medico lavorando nell’ospedale dei Fatebenefratelli di Breslau, fino al 1950 quando venne espulso, assieme agli altri confratelli tedeschi, dalla Silesia, nel frattempo divenuta parte della Polonia.

Negli anni successivi fu uno dei maggiori protagonisti della nascita e dello sviluppo della Provincia Renana, oggi confluita nella Provincia Banarese.

Accogliendo le richieste di un vescovo indiano, questa giovane Provincia decise, nel 1969 di fondare un’opera missionaria in India incaricando del progetto fra Fortunato che allora aveva 51 anni, insieme ad altri due confratelli. Nello Stato federale del Kerala costruì ed avviò un ospedale a Kattappana, oggi presidio sanitario più importante della regione.  

Egli, nel 1977 affidò ad un confratello indiano l’ospedale per dedicarsi alla sua “Casa dei Poveri”, sita nell’area dello stesso presidio. In questo medesimo anno, per continuare a promuovere l’assistenza ai poveri fondò, insieme ad alcune donne, la Congregazione femminile delle “Suore della Carità di San Giovanni di Dio” che ottenne il riconoscimento diocesano nel 1994 e che oggi conta circa 90 religiose.

Realizzò numerosi progetti di aiuto ai poveri, ai malati e agli anziani ponendo così le fondamenta per l’attuale Provincia Indiana dell’Ordine. Venerato come “Padre dei Poveri”, fra Fortunato, dopo una lunga malattia, morì a Kattappana in odore di santità il 21 novembre 2005, all’età di 87 anni.

Il 22 novembre 2014, nella chiesa parrocchiale di Kattappana, alla presenza di oltre diecimila persone, durante una solenne celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Mons. Matteo Arackal, è stato aperto il processo ordinario di beatificazione e canonizzazione.   

 

Torna alla pagina precedenteTorna alla home page