Fra Mattia Barret

 

ALCUNI TESTIMONI DELL’OSPITALITA’

Esemplari per santità di vita

Fra MATTIA BARRET

 

(al secolo Maurizio Patrizio)

Nato: 15 marzo 1900 a Ballybricken, Waterford (Irlanda).

Morto: il 12 agosto 1990 in Albuquerque (Nuovo Messico).

Fondatore della Congregazione dei “Piccoli Fratelli del Buon Pastore”.

Appartenente alla Provincia Irlandese dell’Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Dio, fu inviato dai Superiori in missione negli Stati Uniti, dove si sentì chiamato a servire le persone più povere e più trascurate della società: questo nuovo tipo di apostolato all’epoca non era ancora previsto dalle nostre Costituzioni.

Seppure con riluttanza, ma con pervicacia, convinto che questa era la seconda chiamata di Dio, Fra Mattia chiese la dispensa dei Voti per seguire quella che sentiva essere la sua vocazione, pur rimanendo sempre un vero figlio e seguace di san Giovanni di Dio. Sostenuto dalla fede, realizzò il suo sogno di servire i più poveri dei poveri nella società, fidandosi della Provvidenza di Dio e sostenuto da alcuni compagni che si univano a lui. Anch’egli, come Giovanni di Dio, fu considerato pazzo per le sue numerose e ardite opere a vantaggio di tanti poveri.

Prima della sua morte, avvenuta in fama di santità e alla quale fra Mattia si preparava da tempo, si fece costruire finanche la povera cassa dove egli sarebbe stato deposto, vestito dell’abito e dello scapolare dei fratelli di San Giovanni di Dio.

Da uomo carismatico qual era il 19 gennaio 1951 fondò ad Albuquerque, Nuovo Messico, la “Congregazione dei Piccoli Fratelli del Buon Pastore” (Little Brothers of the Good Shepherd – LBGS), istituto di diritto pontificio di Religiosi Fratelli. Coloro che ne fanno parte (attualmente la Congregazione annovera c. 27 confratelli), professano i Voti canonici pubblici di castità, povertà e obbedienza. Essi vivono in comunità e forniscono vari servizi sociali e sanitari per i poveri e le persone bisognose di diversi Paesi: Stati Uniti, Canada, Inghilterra, Irlanda e Haiti.

Nel 2008 la Congregazione del Buon Pastore ha ricevuto la “Carta di Aggregazione all’Ordine” e da allora i contatti tra i due Istituti sono andati intensificandosi fino al punto in cui i Piccoli Fratelli del Buon Pastore, in occasione del loro Capitolo Generale del 12 agosto 2012, hanno firmato all’unanimità un documento in cui affermavano la loro intenzione di unirsi all’Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Dio. Alcuni di essi sono stati invitati a partecipare, per la prima volta, al Capitolo Generale dei Fatebenefratelli del 2012 svoltosi a Fatima (Portogallo).

Il processo di fusione della “Congregazione dei Piccoli Fratelli del Buon Pastore” con “L’Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Dio” si è concluso col parere positivo della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica con Decreto Prot. n. S. 110-1/2013 del 1 novembre 2014.    

 

Torna alla pagina precedenteTorna alla home page